Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Regione Campania, sentenza 24.6.2015, n. 649. Nessuna sanzione per l’indebitamento diretto a finanziare il risarcimento dei danni da occupazione illegittima.

Le sanzioni previste dall’art. 30, comma 15, legge 27 dicembre 2002, n 289, nei confronti degli amministratori comunali che ricorrano all’indebitamento per finanziare spese diverse da quelle di investimento non si applicano al caso di risarcimento del danno da occupazione…

Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 22 giugno 2015, n. 12876. L’interruzione della prescrizione è eccezione in senso lato rilevabile d’ufficio.

L’eccezione di interruzione della prescrizione integra un’eccezione in senso lato e non in senso stretto e, pertanto, può essere rilevata d’ufficio dal giudice sulla base di elementi probatori ritualmente acquisiti agli atti, dovendosi escludere, altresì, che la rilevabilità ad istanza…

Corte dei Conti, Seconda Sezione Centrale d’Appello, sentenza 10.6.2015 n. 314. L’immunità prevista dall’art.122, comma 4, Costituzione, non si applica ai consiglieri regionali responsabili di danno erariale.

  Può configurarsi la responsabilità dei componenti dell’organo politico qualora esso abbia deliberato nell’ambito di un’attribuzione propria o comunque ingerendosi direttamente in attività gestorie. Ai consiglieri regionale membri dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale che ha disposto l’inquadramento illegittimo di…