Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 22 giugno 2015, n. 12876. L’interruzione della prescrizione è eccezione in senso lato rilevabile d’ufficio.

L’eccezione di interruzione della prescrizione integra un’eccezione in senso lato e non in senso stretto e, pertanto, può essere rilevata d’ufficio dal giudice sulla base di elementi probatori ritualmente acquisiti agli atti, dovendosi escludere, altresì, che la rilevabilità ad istanza…

Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Calabria, sentenza 10.6.2015 n. 112. Il giudice contabile valuta liberamente le prove raccolte nel processo penale.

Mancando una disposizione che disciplini l’utilizzabilità nel processo contabile  di prove raccolte nel giudizio penale, la cui fonte normativa del principio di atipicità della prova è individuata nell’ampio e generico tenore dell’art. 116. c.p.c.. Nel giudizio contabile è possibile avvalersi, al…

Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 2 marzo 2015, n. 4157. Il non uso di una porta di accesso al proprio edificio estingue la servitù di passaggio sull’altrui cortile di servizio.

La servitù di passaggio per accedere al proprio edificio attraverso il cortile di proprietà esclusiva altrui, si estingue per prescrizione in quanto l’uso saltuario della porta di accesso al predetto edificio, equivalente ad un non uso, è inidoneo ad impedire…