Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana, Sezione I, sentenza 5 settembre 2019 n. 1220

E.Degas

L’assenza di un efficace vincolo preordinato alla espropriazione determina l’illegittimità dell’atto impositivo della dichiarazione di pubblica utilità ancorché lo stesso si identifichi con un piano particolareggiato. Nel sistema introdotto dal D.P.R. 327 del 2001, per la dichiarazione di p.u. non è sufficiente la semplice compatibilità urbanistica dell’opera o dell’intervento di pubblica utilità, ma occorre una specifica previsione della stessa nel piano regolatore generale con valenza prenotativa ed efficacia di vincolo preordinato alla espropriazione, come tale assoggettato al limite di durata quinquennale. La scadenza del temine quinquennale di efficacia del vincolo comporta che la dichiarazione di p.u. possa essere apposta solo dopo o contestualmente ad una variante che reiteri (laddove possibile) la previsione del vincolo.

massima di redazione

testo integrale

Tar Toscana Sez I sentenza 1220-2019

This Post Has Been Viewed 36 Times